Modello Organizzativo Finlandese

Scopri che cos'é il MOF, come si applica nella didattica e resta aggiornato sulle principali novità dedicate alle Rete di scuole aderenti!

Porta l'innovazione a scuola con il MOF!

Un modello internazionale a misura delle nuove generazioni

MOF, acronimo di Modello Organizzativo Finlandese,  nasce da un'intuizione di Antonella Accili – per lungo tempo insegnante e poi  Dirigente scolastico – allo scopo di portare un rinnovamento proponendo una scuola dinamica, inclusiva e promotrice di tutte quelle competenze indispensabili per le nuove generazioni. 
Come lo fa? Traendo ispirazione delle più avanzate realtà scolastiche a livello internazionale e introducendo metodi e modelli didattici nuovi per permettere a ragazze, ragazzi e docenti di ritrovare una nuova armonia nelle scuole di ogni ordine e grado

MOF: la nascita di un modello innovativo

La storia del MOF inizia molti anni fa, quando Antonella Accili, allora Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Piandimeleto (PU), rimane colpita e sorpresa dai risultati più che eccellenti delle studentesse e degli studenti finlandesi nelle prove OCSE-Pisa. Per lei è spontaneo chiedersi: Quali sono le caratteristiche di queste realtà internazionali che agevolano e sollecitano un sistema formativo vincente? E ancora, come e in cosa può cambiare la scuola di oggi per diventare davvero al servizio di studentesse e studenti?

Da questi interrogativi è derivato lo studio che ha portato alla formulazione del MOF, il modello didattico per l’innovazione scolastica che investe le scuole di ogni ordine e grado, dal primo ciclo di istruzione alla Scuola secondaria di I e II grado. 

Tre obiettivi per la scuola del futuro

Riscoprire il piacere per la scuola

La scuola è il luogo in cui affrontare l'apprendimento e l'insegnamento con piacere e curiosità al fine di ottenere le competenze necessarie per gestire sé stessi, le relazioni con gli altri e il mondo lavorativo.

Garantire l'inclusione

Il coinvolgimento dei docenti è fondamentale per accogliere e includere, nel rispetto delle peculiarità di ciascuna studentessa e ciascuno studente.

Esprimere il proprio potenziale

Il MOF è pensato e sviluppato per agevolare il cammino verso il successo formativo, partendo dalla valorizzazione delle caratteristiche personali e dalle potenzialità di ragazze e ragazzi.

Guardare lontano, insieme

 La ricerca di percorsi di innovazione didattica è fondamentale per migliorare davvero l’esperienza scolastica che, nel contesto attuale segnato da profonde trasformazioni, deve fornire alle nuove generazioni quelle conoscenze, competenze e qualità personali più adatte a prepararli per il futuro.
Per una strutturata e duratura operazione di sperimentazione, oggi il MOF è oggetto di un Protocollo di intesa tra Sanoma Italia, la Rete di scuole che già adottano MOF e l'agenzia formativa Teach and Tech.  

Il Comitato scientifico

Nell’ambito della sperimentazione è attivo un Comitato scientifico composto da figure accademiche e professionali autorevoli e competenti, che guiderà una ricerca per la misurazione dell’impatto e dell’efficacia del modello, condotta in collaborazione con l’Ufficio ricerche di Sanoma Italia. Fanno parte del Comitato: 

Antonella Accili

È  ideatrice del MOF e promotrice di sperimentazioni per l’innovazione didattica, è Dirigente scolastico presso l’Istituto Omnicomprensivo Della Rovere a Urbania (PU). È inoltre consulente pedagogico-didattica per la rivista Focus Scuola e saggista per diverse testate, case editrici e agenzie formative. Oggi Antonella Accili porta il MOF in giro per l'Italia, organizzando visiting, parteciando a conferenze, festival e convegni nazionali.

 

 

Roberta Cardarello

È Senior professor presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, dove è stata professore ordinario di Didattica e pedagogia speciale e Preside della facoltà di Scienze della formazione, e dove attualmente dirige il centro di ricerca Insegnanti e innovazione didattica (CERIID). Dirige collane editoriali (FrancoAngeliJunior-Spaggiari) e vanta partecipazione a comitati editoriali e scientifici di svariate riviste ed Istituzioni (da SIRD a CRESPI, a SapiE a INVALSI). Le sue pubblicazioni riguardano la promozione della lettura e comprensione dei testi, la creatività e le metodologie di innovazione didattica. Le sue ricerche vertono sulla promozione delle competenze ‘chiave’ e sulla formazione degli insegnanti.

 

 

Elisabetta Nigris

È stata per dieci anni Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Formazione primaria (SFP) dell’Università degli Studi di Milano Bicocca e Coordinatrice Nazionale dei Presidenti di SFP. Oggi è Docente di Progettazione didattica e valutazione e Delegata di ateneo per la Formazione degli insegnanti e Faculty Development.
I suoi interessi di ricerca e i suoi testi (anche per questa casa editrice) vertono sui temi della Formazione insegnanti, della progettazione didattica e del rapporto fra Didattica e Didattiche disciplinari. Ha coordinato il Gruppo di lavoro ministeriale per la valutazione descrittiva nella Scuola primaria.

 

 


Mauro Spicci

Ha conseguito una laurea in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università degli Studi di Milano, un MA in History presso la Newcastle University (UK), un dottorato in Anglistica presso l’Università degli Studi di Milano e, infine, un MBA in Educational Leadership and Innovation presso l'Università di Tampere in Finlandia. È docente e ricercatore in Curriculum Design e Innovazione didattica presso l’Università di Tampere, coordinatore didattico di un istituto bilingue a Milano, formatore e autore di manuali scolastici.

 

 

Veronica Mobilio

Esperta di politiche e pratiche educative, attualmente è responsabile dell’Unità di Ricerca di Fondazione per la Scuola della Fondazione Compagnia di San Paolo. Dal 2018 al 2023, ha lavorato come policy officer alla Commissione Europea, nella Direzione Generale per l'Istruzione, la Gioventù, lo Sport e la Cultura. Ha lavorato come Senior Manager for Educational Development presso Junior Achievement Europe, un network europeo che lavora sull’educazione imprenditoriale, l’alfabetizzazione finanziaria e la preparazione al mercato del lavoro, e come consulente e ricercatrice per diverse organizzazioni pubbliche e private in Italia e in Europa.

 

 

Monica Pedralli

Head of Educational Content for Training - R&D, è la responsabile dei contenuti e dello sviluppo prodotti della Learning Academy di Sanoma.
Ha un dottorato in italianistica, è stata responsabile editoriale del marchio Archimede per la Scuola secondaria di secondo grado e docente del Laboratorio di editoria scolastica nel corso di Laurea magistrale in Editoria e gestione dei beni librari presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

 

 

My Learning Box MLB docente al computer

La formazione Learning Academy

La produzione Learning Academy accompagna la formazione dei docenti con prodotti dedicati alle più significative esperienze didattiche.
Il primo volume dedicato al MOF sarà Sfidante di Vittoria Paradisi, la cui pubblicazione è prevista per l'inizio del 2024 all'interno della collana Insegnare nel XXI secolo

#staytuned

Vuoi diventare parte della Rete MOF?

Unisciti alle scuole di ogni ordine e grado che già adottano il Modello Organizzativo Finlandese. Noi di Sanoma Italia garantiamo a ogni scuola che entra a far parte della Rete una formazione continuativa per dirigenti e docenti, strumenti di supporto e risorse didattiche, aggiornamenti periodici per restare sempre aggiornati e non perdere nessuna novità.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Dirigente Antonella Accili al seguente indirizzo:  antonella.accili@virgilio.it

Abruzzo:
Istituto Omnicomprensivo Spataro (Gissi);
Istituto Comprensivo 4 (Chieti).

Basilicata:
Istituto Comprensivo MIlani (Potenza).

Calabria:
Istituto Comprensivo Padula (Acri). 

Campania:
Istituto Comprensivo Falco (Scafati). 

Emilia-Romagna:
Direzione Didattica Pavullo nel Frignano (Pavullo nel Frignano);
Istituto Comprensivo Montecuccoli (Pavullo nel Frignano);
Istituto Comprensivo 2 (Forlì);
Istituto Comprensivo di Sestola (Sestola);
Istituto Comprensivo di Serramazzoni (Serramazzoni).

Lazio:
Liceo Gullace Talotta (Roma). 

Lombardia:
La Nuova Educazione (Milano);
Istituto Comprensivo Da Rosciate (Bergamo);
Istituto San Giuseppe (Carugate); 
Istituto Comprensivo di Gavardo (Gavardo);
Istituto Comprensivo Paritario Tonoli (Monza). 

Marche:
Istituto Omnicomprensivo Della Rovere  (Urbania); 
Istituto Comprensivo E. da Piandimeleto (Piandimeleto); 
Istituto Comprensivo Trillini (Osimo); 
Istituto Comprensivo D. Alighieri (Pesaro); 
Istituto Comprensivo Galilei (Pesaro);
Istituto Comprensivo Cittadella (Ancona);
Istituto Comprensivo N. Natalucci (Ancona);
Istituto Comprensivo di Ostra (Ostra); 
Istituto Comprensivo Centro-Fagnani (Senigallia); 
Istituto Comprensivo Lotto (Jesi); 
Istituto Comprensivo S. Angelo in Vado (S. Angelo in Vado); 
Istituto Comprensivo di Corinaldo (Corinaldo);
Istituto Comprensivo Fermi (Macerata); 
Istituto Comprensivo Nuti (Fano);
Istituto Comprensivo Paladino (Fano); 
Istituto Comprensivo Montelabbate (Montelabbate);
Istituto Comprensivo Volponi (Urbino); 
Liceo Laurana Baldi (Urbino);
Istituto Comprensivo  Marconi-Rodari (Porto S.Elpidio);
Istituto Comprensivo Gigli (Pianello Vallesina);
Istituto Comprensivo di Macerata Feltria (Macerata Feltria); 
Istituto Comprensivo Sanzio (Mercatino Conca); 
Istituto Comprensivo Mons. Paoletti (Pieve Torina); 
Istituto Comprensivo Via Piave (Morovalle); 
Istituto Comprensivo Fermi (Mondolfo).

Molise:
Istituto Comprensivo Petrone (Campobasso).

Piemonte
Istituto Omnicomprensivo Villadossola (Villadossola);
Istituto Comprensivo Bagnolini (Villadossola); 
Direzione Didattica 1° circolo (Domodossola);
ITIS Grassi (Torino).

Puglia: 
Istituto Comprensivo G. Paolo II (Stornara); 
Istituto Comprensivo D. Alighieri (Foggia); 
Istituto Comprensivo Tancredi Amicarelli (Monte Sant'Angelo);
Istituto Comprensivo Nenni (Torremaggiore);
Istituto 1° grado di Cerignola (Cerignola);
Istituto Omnicomprensivo Libetta(Peschici);
Istituto Comprensivo di Mola di Bari (Mola di Bari).

Sardegna:
Istituto Comprensivo Deledda Pascoli (Carbonia).

Sicilia:
Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II (Capo d'Orlando).

Umbria
Istituto Comprensivo Perugia 12 (Perugia).

Veneto:
Istituto Comprensivo Bussolengo (Verona).